Come difendere la casa dagli insetti?

giovedì, 21 luglio 2016

Come difendere la casa dagli insetti?

L'estate è una bellissima stagione, ma ahimè, porta con sé gli insetti. Esistono rimedi naturali per proteggere la nostra casa? Vediamoli insieme!

1. Le zanzariere sono un accessorio utilissimo ed efficace, ma spesso capita che (specialmente di notte) zanzare e altri fastidiosi insetti riescano ad entrare in casa, disturbando il nostro sonno. Forse non lo sapevi, ma le zanzare non sopportano gli odori forti come per esempio quello della citronella, della lavanda, del geranio, dell'aceto o del limone. Posizionare sul davanzale esterno una vaschetta, contenente un po' d'acqua diluita con qualche cucchiaio d'aceto o di limone, potrebbe essere una soluzione. In alternativa, puoi utilizzare l'olio di lavanda o l'olio di citronella.

2. Tenere delle piante di gerani sul davanzale può essere un'ottima idea, perché oltre a a dare un tocco di colore al balcone, il geranio tiene lontani insetti e zanzare.

3. Se ami le candele, consigliamo di mettere qualche goccia di olio di neem o di olio di citronella in una candela cosi che bruciando possa rilasciare un aroma sgradito agli insetti. In questo caso le candele vanno messe sul davanzale esterno, in modo che l'odore non entri in casa, ma faccia la sua funzione di "barriera" sulla finestra/porta.

4. Metti una cipolla tagliata a metà e con i chiodi di garofano inseriti al suo interno. Questo rimedio della nonna tuttavia non sempre è apprezzato per via del forte odore, che può risultare sgradevole. Non dimenticare tuttavia che il succo di cipolla è utilissimo in caso di punture di insetti perché agisce come disinfettante naturale alleviando gonfiore e bruciore.

5. Esistono poi i decotti fai-da-te facili e veloci da preparare. Uno di questi è sicuramente quello a base di foglie di menta e basilico che si potrà spruzzare sia in casa che direttamente sulla pelle. Per prepararlo è sufficiente unire una quindicina tra foglie di basilico e menta in 100 ml d'acqua e far bollire. Una volta raffredatto, il decotto va conservato in frigorifero.