L'esercito di batteri nelle nostre case...

giovedì, 16 marzo 2017

L'esercito di batteri nelle nostre case...

Molte persone hanno un'idea sbagliata dei posti in cui si annidano i germi in casa. Facciamo, dunque, un po'di luce su questo argomento..

I batteri sono ovunque: in aria, in acqua, su di noi. La maggior parte di loro sono innocui, molti sono anche di vitale importanza, ma alcuni possono causare malattie.

Ora, ci sono luoghi nelle nostre case più confortevoli di altri per la proliferazione di germi e batteri. Pertanto, dobbiamo concentrare la nostra attenzione sempre su queste aree e pulire regolarmente.

Un dettaglio interessante: proprio i luoghi che spesso consideriamo i più puliti e igienici, sono spesso un vero e proprio terreno di coltura per i germi e viceversa. Spesso usiamo oggetti che consideriamo puliti mentre in realtà sono ricoperti di batteri. Innanzitutto, dobbiamo sfatare il mito che il luogo più infestato è il water. Sbagliato! È la cucina. Diamo un'occhiata più da vicino.

Spugnette per lavare le stoviglie

Una delle più grandi fabbriche di germi in cucina sono le spugnette. Ci sono due ragioni:

  • Spesso, per settimane, non vengono sostituite perché sembrano ancora essere pulite
  • Offrono le condizioni ideali per la proliferazione di germi, perché rimangono umide e calde

In poche ore, in una sola spugna possono proliferare diversi milioni di germi. Il problema si pone soprattutto quando il cibo viene tolto con una spugna. Molte piccole parti di cibo rimangono attaccate al panno, da qui si formeranno germi e batteri che se ne andranno poi tranquillamente in giro portati dall'aria. Altri rimarranno all'interno della spugnetta dove avverrà un processo di fermentazione.

C'è un pericolo?

I germi che si trovano nei panni della cucina potrebbero causare diverse malattie come infezioni della pelle o, nei casi più gravi, anche setticemie (quando batteri entrano attraverso una ferita nel flusso sanguigno).

La soluzione

Ci sono due modi per proteggersi dai batteri delle spugnette:

  • In primo luogo, è possibile sostituire regolarmente la spugna. Questo dovrebbe sempre accadere quando la spugna è sporca. 
  • Lavaggio: un altro metodo, con il quale rispetteremo anche l'ambiente, è quello di lavare le spugnette nella lavatrice. Se lavate regolarmente a 60 gradi con un detersivo potente, è possibile utilizzarle fino a che non si rompono completamente.

Taglieri e asciugamani

Gli asciugamani sono veri e propri raccoglitori di mandrie di batteri. È quindi necessario cambiarli e lavarli regolarmente. Anche i taglieri vanno lavati spesso. Sarebbe opportuno utilizzarne uno per i cibi crudi ed uno per carne e pesce.

La plastica non è necessariamente più igienica rispetto al legno. È molto difficile eliminare con il lavaggio i germi dalle incisioni che si formano nei taglieri di plastica, dove continueranno a riprodursi. Sui taglieri di legno, al contrario, è più facile eliminarli durante il lavaggio.

Frigorifero

Nel frigorifero ci sono la maggior parte dei germi. Molto più che sul sedile del water. Nel frigo si possono trovare in media 10 milioni di germi per cm quadrato. Ne troviamo molti di meno sul sedile del water.

Le ragioni?

Spesso la temperatura del frigorifero è troppo elevata; non dovrebbe mai superare gli 8 gradi. Anche nella condensa che si forma nel frigorifero, i germi proliferano. Purtroppo, inoltre, molto spesso i frigoriferi vengono puliti in maniera errata.

Sarebbe utile chiudere in sacchetti separati il cibo conservato in frigorifero, pulire in modo corretto e gettare immediatamente la spugnetta utilizzata.

Nota: le maniglie delle pentole e i rubinetti sono spesso pieni di germi in quanto raramente puliti bene.

Doccia

La doccia offre condizioni ottimali per la crescita batterica. Una pulizia coscienziosa e regolare potrà contrastare questa invasione. Tra le aree più sporche del bagno, vi sono le parti in silicone e gli angoli. Lavare regolarmente queste parti con prodotti a base di aceto è un'ottima soluzione per eliminare germi e batteri.